Sardegna. Archeologia e riti propiziatori del Carnevale in Barbagia Dall'1 al 6 marzo 2019

Viaggi Archeologia Sardegna

Accompagna il viaggio: Nicola Dessì archeologo

Programma


1° giorno
Arrivo libero a Cagliari – Nuraghe Losa ad Abbasanta – Nuoro
Arrivo libero a Cagliari entro le ore 13:00.
Partenza per Abbasanta per visitare il Nuraghe Losa, un mastio e un bastione trilobato tra i meglio conservati dell’intera isola, il cui nome si riferisce alle urne cinerarie romane scavate nella roccia affiorante ai margini dell’area.
Proseguimento per Nuoro. Pernottamento.


2° giorno
Nuoro – Necropoli di ‘Sas Concas’ a Oniferi
La mattina visita di Nuoro: la chiesa della Solitudine, dove è sepolta la poetessa premio Nobel Grazia Deledda, fino alla casa museo situata nel rione San Pietro, quello dei pastori, che è anche uno dei più antichi della città. Visita del Museo Archeologico che conserva importantissime testimonianze della Sardegna preistorica e nuragica, il cui fiore all’occhiello è lo scheletro di “Sisaia”: unico esempio di trapanazione creanita risalente all’età del bronzo. A seguire, visita della necropoli a domus de janas di “Sas Concas” a Oniferi, un complesso archeologico costituito da oltre 20 grotticelle artificiali realizzate durante il neolitico tra il 4000 e il 3500 a.C. Rientro a Nuoro. Pernottamento.


3° giorno
Madau e Gremanu – Mamoiada e i ‘Mamuthones’
La mattina visita alle aree archeologiche di Madau e Gremanu nel Comune di Fonni. La prima è caratterizzata dalla presenza di ben quattro tombe dei giganti di epoca nuragica in buono stato di conservazione. Quello di Gremanu è considerato come uno dei santuari di epoca nuragica più importanti di tutta la Sardegna.
Nel primo pomeriggio trasferimento a Mamoiada per assistere alla folcloristica sfilata di carnevale con le sue tipiche maschere: i “Mamuthones” e gli “Issohadores” che con le loro vesti e balli, tramandano tradizioni molto antiche.
Rientro a Nuoro. Pernottamento.


4° giorno
Romanzesu e Su Tempiesu
Partenza per Bitti per visitare lo spettacolare ed esteso sito di età nuragica di Romanzesu con all’interno numerose capanne, templi, pozzi sacri e una piscina gradonata per le abluzioni rituali.
Proseguimento per Orune, per la visita al sito di Su Tempiesu, raggiungibile affrontando un sentiero ben tracciato ma in forte pendenza con diversi tornanti. Una volta arrivati, si potrà ammirare la più bella e meglio conservata fonte di epoca nuragica dedicata al culto delle acque, scoperta e scavata negli anni ’50 del secolo scorso: oltre che un eccellente esempio di perfezione architettonica, si trovarono moltissimi reperti in ceramica e bronzo di età nuragica.
Rientro a Nuoro. Pernottamento.


5° giorno
Galtelli e personaggi carnevaleschi di Ottana
La mattina partenza per Galtelli per la visita al monumento naturale di Sa Preta Istampata che si raggiunge con 10 minuti di passeggiata in piano. Si tratta di una mastodontica roccia calcarea immersa in un bosco di querce e ginepri, dell’altezza di circa 15 metri, caratterizzata da un grande foro centrale dal quale è possibile osservare tutta la vallata circostante.
A seguire, visita alla Chiesa di San Pietro, una cattedrale di epoca medievale al cui interno si conservano dei rarissimi affreschi con scene dell’Antico e Nuovo Testamento realizzati attorno al XII secolo. Nel pomeriggio trasferimento a Ottana per vedere i due personaggi chiave di questo Carrasecare, entrambi vestiti di pelli non conciate: i Boes e le maschere dei Merdules che pur avendo fattezze antropomorfe, i ghigni non lo sono. Da non dimenticare la Filonzana, una maschera femminile indossata da un uomo, che minaccia di tagliare il filo legato a una conocchia ricordando così il mitico Atrapo in grado di tagliare la vita degli umani.
Rientro a Nuoro e pernottamento.


6° giorno
Bonacardo – Cagliari partenza libera
Mattinata dedicata alla scoperta di Bonarcado, delizioso paesino ai piedi del Montiferru, con il complesso di Santa Maria di Bonarcado che si articola in tre nuclei: la basilica medievale di Santa Maria di Bonarcado, la chiesa bizantina di Nostra Signora di Bonacatu e i ruderi del monastero. Dopo pranzo trasferimento a Cagliari. Partenza libera per il rientro ai luoghi di origine.


N.B. Per motivi di ordine operativo e organizzativo, le visite e le escursioni possono subire modifiche nell’ordine di effettuazione ma non nel contenuto, salvo decisioni degli enti locali circa chiusure di siti al momento non prevedibili.


Quote individuali di partecipazione in camera doppia: € 1.295

  • Supplemento singola: € 195
  • Spese apertura pratica: € 40
  • Entrate da consegnare in loco all’archeologo: € 45
  • Mance (da consegnare all’accompagnatore in loco): € 30

La quota comprende:

  • sistemazione in albergo categoria 3 stelle in camere doppie con servizi privati
  • tutti i pasti a partire dalla cena del primo giorno al pranzo del giorno di partenza
  • trasferimenti e trasporti in pullman privato
  • visite ed escursioni come da programma
  • presenza di un archeologo che accompagna tutto il tour
  • assicurazione medico-bagaglio-annullamento

La quota non comprende:
trasporto aereo/nave per la Sardegna, bevande ai pasti, mance, eventuale tassa di soggiorno da pagare in loco, entrate ai siti, extra personali in albergo e nei ristoranti ed extra in genere, tutto quanto non specificato alla voce “la quota comprende”.

Partecipanti: minimo 15 persone

SCOPRI TUTTI I VIAGGI AV


Informazioni e prenotazioni
Agenzia Viaggi Rallo
Piazza Ferretto 4 
- Mestre (Ve)
041.980860
agenziaralloweb@agenziarallo.it
www.agenziarallo.it

Scheda tecnica e condizioni assicurative riportate sul sito www.agenziarallo.it

(Foto Wikimedia Commons)