Perù. Le cività preincaiche Dal 3 al 12 aprile 2017

Accompagna il viaggio: Elvina Pieri archeologa del CISRAP
In collaborazione con: Centro Italiano Studi e Ricerche Archeologiche Precolombiane


1° giorno
Roma – Lima
La mattina, partenza con volo di linea per Lima con scalo intermedio. Arrivo in nel tardo pomeriggio. All’arrivo, trasferimento in albergo, cena e pernottamento.


2° giorno
LimaNazca
Partenza da Lima in direzione sud con sosta a Pachacamac: complesso archeologico, costruito nel 200 d.C., uno dei centri religiosi preincaici più importanti della costa peruviana. Originariamente appartenente alla cultura Ichma, il santuario, a 30 chilometri a sud di Lima, era dedicato al dio Pachacamac, creatore del mondo, costruito su una collina di fronte all’Oceano Pacifico. Il centro religioso, che ospita vari templi al suo interno, mantenne la sua funzione per secoli fino all’arrivo degli spagnoli, quando iniziò la disfatta dell’impero incaico. Pranzo in ristorante. Dopo la visita, partenza per Nazca. All’arrivo sistemazione in hotel, cena e pernottamento.


3° giorno
Nazca
Trasferimento al piccolo aeroporto di Nazca per l’imbarco sui piccoli velivoli che effettueranno il sorvolo delle linee di Nazca, unico modo per ammirare le figure zoomorfe che rappresentano ancora oggi uno dei grandi misteri irrisolti.. Pranzo in corso di visite. Nel pomeriggio trasferimento al Cimitero di Chauchilla, situato a c.a 30 km dalla città di Nazca e che costituisce un’importante necropoli preinca. Alcuni studi la relazionano all’antica cultura Wari ed altri con la cultura Nazca che fiorirono dal II sec. a.C. al IX sec. d.C. Si visiteranno i resti dell’antica civiltà così come i frammenti di ceramica, stoffe e mummie. Al termine delle visite, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.


4° giorno
Nazca – Incontro con il Professor Orefici – Lima
Visita al sito archeologico di Cahuachi, a circa 30 km dall’attuale città di Nazca, all’interno della conca idrografica del fiume Rio Grande de Nazca, vicino alle famose linee. Per le sue caratteristiche peculiari, Cahuachi è stato definito un sito cerimoniale da W. Duncan Strong nel 1957, la cui funzione era non solo religiosa e rituale, ma anche direzionale e amministrativa.
Visita al Museo Archeologico Antonini, amministrato dal Centro Italiano Studi e Ricerche Archeologiche Precolombiane (CISRAP), in base a un accordo con il Governo Peruviano. In esso si custodisce e si analizza il patrimonio archeologico proveniente dalle attività di ricerca realizzate dagli studiosi del “Progetto Nasca” nel centro cerimoniale di Cahuachi ed altri importanti siti della Valle del Río Nasca, fin dal 1982. Incontro con il Prof. Giuseppe Orefici che presenterà gli scavi effettuati dal Centro che lui stesso dirige.
Al termine della visita proseguimento per Lima. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.


5° giorno
Lima – Chiclayo
Visita di Lima, a partire da Plaza de Armas, luogo di fondazione della città, nota  come “La città dei re” nel 1535 e poi come capitale della Repubblica del Perù, nel 1821, anno dell’indipendenza del paese. Visita in esterno del Palazzo Presidenziale e alla Cattedrale di Lima, la casa Aliaga, un’antica casa consegnata da Francisco Pizarro nel 1535 al suo capitano Jerònimo de Aliaga, dopo la fondazione della città.  Pranzo in corso di visite. Visita ai distretti residenziali di Miraflores e San Isidro, da cui si gode di un magnifico panorama sull’Oceano Pacifico. Visita alla Huaca Pucllana, a Miraflores, centro religioso costruito dalla cultura Lima tra i  secoli V e VIII d.C. Proseguimento con il Centro storico, il convento di San Francisco, opera maestra dell’architettura coloniale. Pranzo e trasferimento all’aeroporto per il volo a Chiclayo. All’arrivo  trasferimento in hotel, cena e  pernottamento.


6° giorno
Chiclayo
Trasferimento a Lambayeque per la visita al Museo Tumbas Reales. A Sipan venne scoperta una tomba praticamente intatta appartenuta ad un per-sonaggio il cui alto rango si rese evidente dalla ricchezza e dalla raffinatezza del corredo e della veste in cui venne avvolto: un abito interamente coperto da piccole placche in oro, cui si accompagnavano collane, monili e oggetti simbolici, molti dei quali in oro, argento e altri metalli. Sopra la tomba del signore, è stata trovata la sepoltura di un giovane che indossava un piccolo elmo e imbracciava uno scudo: il “guardiano” del sepolcro, poiché, secondo l’ uso di molte popolazioni andine, aveva i piedi amputati. Il nuovo museo  raccoglie tutti i ric-hi reperti ritrovati nelle tombe.
In seguito visita ai villaggi artigianali locali, dove si potranno  apprezzare magnifici lavori fatti a mano.
Si prosegue con il complesso archeologico di Tucume,  dove si trovano  26 edifici di carattere monumentale associati a strutture di minor rango come piazze, muraglie, patii, e canali, testimonianze di un sistema di sviluppo pianificato e complesso della società lambayecana.
Dopo pranzo trasferimento a Ferreñafe per visitare il Museo Nazionale di Sican. La mostra permanente si concentra sul popolo Sican e la sua cultura, illustrando i dettagli della vita domestica dei suoi abitanti, i processi di fabbricazione della ceramica e il trattamento dei metalli nonchè la ricostruzione delle tombe dei nobili sicanesi. Al termine si rientra a Chiclayo dove si effettua la visita della città: la Cattedrale di Santa Maria.
Visita al Parque de las Musas  e al mercato delle erbe, meglio conosciuto come mercato degli stregoni, dove vengono spiegate le virtù medicinali delle piante e le proprietà curative degli oggetti usati dagli sciamani locali, nelle loro sedute. Al termine dell’escursione, trasferimento in hotel, cena e pernottamento.


7° giorno
Chiclayo – Trujillo
Partenza per  Magdalenda de Cao dove si trova il complesso archeologico di El Brujo. Si tratta di uno dei centri religiosi e politici più importanti della cultura Moche, sviluppatasi tra il  100 ed il  750 d.C., caratterizzata da decorazioni a bassorilievo  sulle pareti delle diverse piramidi. In questa zona è stata trovata la “Signora de Cao”: una gio-vane donna perfettamente conservata, che sicuramente ricopriva un ruolo importante nella società, confermato anche dalla sua pelle tatuata con  serpenti e ragni.
A seguire visita della Huaca del Sole e della Luna, due grandi piramidi tronche, la Huaca Las Estrellas, la Huaca del Cerro Blanco, il geroglifico del Ragno ed altre costruzioni nelle vicinanze. I loro costruttori, i Moche, che abitarono la valle tra gli anni 100 e 900 d.C., decorarono le pareti dei templi con bassorilievi raffiguranti le molteplici divinità antropomorfe, tra i quali Aiapec, il più feroce e temuto di tutti.  Pranzo in corso di visite. Proseguimento per Trujillo e visita dell’importante città coloniale, con i suoi bei edifici, chiese e dimore dell’epoca. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.


8° giorno
Trujillo – Lima
Visita alla Huaca Dragòn, conosciuta anche come Huaca Arco Iris, situata nella periferia di Trujillo. Un imponente monumento religioso e centro commerciale che ebbe anche funzione amministrativa, costruito in adobe e decorato da bellissimi bassorilievi, tra i quali anche l’arcobaleno (arco Iris in spagnolo). Si visita il Complesso Archeologico di Chan Chan, la più grande città precolombiana dell’America meridionale, che copre un’area di circa 20 km². La città è composta da dieci cittadelle mura-te che ospitavano stanze cerimoniali, camere mortuarie, templi, bacini idrici ed alcune residenze e da strutture più piccole destinate ad ospitare le famiglie importanti.  Le costru-zioni furono realizzate in argilla essiccata, sia come mattone cotto al sole (adobe) sia come tapia, mentre il materiale litico venne utilizzato per i basamenti. Chan Chan divenne patrimonio dell’umanità dell’UNESCO nel 1986. La città è seriamente minacciata dall’ero-sione provocata da El Niño, che comporta piogge violente ed alluvioni su tutta la costa peruviana. Pranzo in corso di visite. Si prosegue per Huanchaco, sulla costa pacifica, dove si possono vedere le antiche imbarcazioni chiamate “Caballitos de Totora” con le quali si mantiene la millenaria tradizione di pesca artigianale. Pranzo in corso di visite. Al termine, trasferimento all’aeroporto di Trujillo per il volo di rientro a Lima. All’arrivo assistenza e trasferimento in albergo, cena e pernottamento.


9° giorno
Lima – Italia
La mattina visita del Museo Larco, posizionato all’interno di una dimora costruita da un vicerè spagnolo su di una piramidi precolombiana de VII secolo.  Il museo ha diverse esposizioni permanenti di manufatti delle culture dell’antico Perù come Mochica, Chimu, Chincha, Chavín, Huari e Inca, la più vasta collezione di manufatti d’oro e d’argento del Perù precolombiano nonché “la galleria dell’arte erotica” con ceramiche molto rappresentative di atti sessuali. L’insieme dei reperti esposti  nelle varie gallerie coprono un arco temporale di oltre cinquemila anni di storia precolombiana.  Pranzo in ristorante.
Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro in Italia. Pernottamento a bordo.


10° giorno
Arrivo a Roma
Arrivo in Europa e cambio aeromobile per raggiungere la città di origine del viaggio.


N.B. Per motivi di ordine operativo e organizzativo le visite e le escursioni possono subire modifiche nell’ordine di effettuazione, ma non nel contenuto.


Quote individuali di partecipazione da Roma in camera doppia € 3.860

  • Partenze da altre città: su richiesta
  • Supplemento singola € 500
  • tasse aeroportuali soggette a riconferma € 100
  • garanzia viaggio sereno € 155
  • Spese apertura pratica € 40
  • Mance (da consegnare in loco) € 40

La quota comprende:

  • volo di linea da Roma in classe economica con cambio aeromobile a Madrid
  • voli interni Lima/Chiclayo-Trujillo/Lima in classe economica
  • tutti i trasferimenti e visite con mezzi di trasporto in esclusiva per il gruppo
  • sistemazione in alberghi 3 e 4 stelle in camere doppie con servizi privati
  • tutti pasti a partire dalla cena del giorno d’arrivo fino al pranzo del giorno di partenza
  • visite con guide locali parlanti italiano
  • assistenza di un accompagnatore locale a partire dal secondo giorno fino alla partenza
  • presenza di un archeologo
  • entrate per i siti menzionati nel programma
  • sorvolo delle linee di Nazca
  • materiale di viaggio

La quota non comprende:
tasse aeroportuali, bevande ai pasti, ulteriori entrate a siti e/o monumenti menzionati e non nel programma, pacchetto assicurativo (garanzia viaggio sereno) comprensivo di assistenza medica ed annullamento, mance, extra personali e quanto non specificato in programma.

Partecipanti: minimo 15 persone

Iscrizioni entro: 3 febbraio 2017

Nota: le scadenze vengono dettate dai fornitori e dalla necessità di garantire i servizi al miglior prezzo possibile. Per questo motivo vi preghiamo di contattarci quanto prima così da poter raccogliere le adesioni e confermare il viaggio al più presto ed entro la data prevista.


Informazioni e prenotazioni
Agenzia Viaggi Rallo
Piazza Ferretto 4 
- Mestre (Ve)
041.980860
agenziaralloweb@agenziarallo.it
www.agenziarallo.it

Scheda tecnica e condizioni assicurative