Portogallo. Lusitania romana Dall'11 al 19 ottobre 2018

Cromeleque dos Almendres Portogallo

Programma


1° giorno
Arrivo a Lisbona
Volo libero dalla propria città di partenza (l’Agenzia è a disposizione per suggerimenti e costi).
Arrivo entro le ore 17.00 all’aeroporto di Lisbona, trasferimento collettivo in hotel, assegnazione delle camere, cena e pernottamento.


2° giorno
Lisbona – Beja
Partenza per Capo Espichel/Setubal da dove si raggiunge il sito archeologico di Troia risalente I secolo, dove si trovavano i maggiori impianti per la produzione di conserve e salse di pesce dell’occidente romano, il “garum” .
Proseguimento per Santiago Cacém dove si visiterà del sito archeologico di Miróbriga, risalente all’età del ferro, colonizzato poi dai Romani che vi costruirono l’area residenziale attorno al foro, le terme e l’unico ippodromo in terra portoghese. Pranzo in corso di visite.
Al termine si raggiunge Beja, sistemazione in albergo, cena e pernottamento.


3° giorno
Beja – Mértola – Evora
Mattinata dedicata alla visita di Beja, città fondata dai romani, divenuta poi roccaforte araba per ben 400 anni. La città è dominata dal Castello de Baja, di epoca medievale, la cui imponente torre maschia in marmo è la più alta del Portogallo. Visita al Museu Regional Rainha D. Leonor che si divide in due edifici storici: il Convento da Conceição, che espone la collezione principale composta da reperti romani e medievali, e l’Igreja de Santo Amaro, che espone la collezione visigota. Pranzo in corso di visite.
Nel pomeriggio visita della città di Mértola, la Myrtlis romana, poi capitale araba, ricca di molte testimonianze storiche e della villa romana di S. Cucufate risalente al IV secolo; una costruzione in mattoni dall’insolita copertura sostenuta da doppia volta. Rientro in albergo, cena e pernottamento.


4° giorno
Beja – Cromlech di Almendres – Evora
La mattina partenza per Évora, città-museo patrimonio Unesco dal 1996. Nel periodo di dominazione romana Évora fu un nodo importante per le strade di collegamento tra Spagna e Portogallo. Plinio la cita con il nome di Ebora Cerealis mentre da Cesare fu chiamata Liberalitas Julia.
Del periodo romano rimangono i resti: di un tempio e un arco trionfale nella zona dove doveva trovarsi il foro.
Visita alla cattedrale di Santa Maria Assunta, costruita in un periodo di transizione tra romanico e gotico e al Museo regionale, allestito nell’antico palazzo arcivescovile (XVI sec.), che presenta collezioni d’arte e di archeologia. Pranzo in ristorante.
Nel pomeriggio visita del cromlech di Almendres, due anelli concentrici formati da 95 menhir, alcuni dei quali presentano incisioni geometriche. Poco lontano è possibile osservare un menhir alto quasi 4 metri. Studi recenti hanno confermato che la datazione del complesso risale ad un periodo compreso tra il Neolitico e il Calcolitico. Al termine sistemazione in hotel a Évora, cena e pernottamento.


5° giorno
Evora – Conimbriga – Coimbra
La mattina partenza per Torres Novas e visita dei resti della villa romana di Cardilio, scavata a partire dal 1962, e che ha restituito centinaia di monete, ceramiche, opere in bronzo, oggetti in vetro assiri ed egiziani oltre a pezzi di gioielleria e una statua di Eros. Pranzo in ristorante.
Proseguimento per Conimbriga e visita al suo ricco sito archeologico. Occupata dai romani a partire dal 139 a.C., fu sotto l’imperatore Augusto, nel II secolo d.C., che la città conobbe il suo periodo di maggiore splendore, durante il quale furono costruite le terme pubbliche e un Foro. I grandi scavi eseguiti nel corso del XX secolo hanno portato alla luce un corpus di edifici di grande valore, che oltre alle terme, comprende un acquedotto lungo oltre 3.400 metri, i resti di una basilica cristiana e molte splendide case nobiliari che conservano magnifici pavimenti di mosaico policromo.
Al termine arrivo a Coimbra, sistemazione in albergo, cena e pernottamento.


6° giorno
Coimbra – Caldas da Rainha
La mattina visita di Coimbra, antica città, sede universitaria dal 1290, dalle strade strette e ripide, pavimentate con ciottoli, con scalinate ed archi medioevali, ha dato i natali a sei Re del Portogallo. I Romani fondarono Coimbra chiamandola Aeminium. Diventando Diocesi, cambiò il nome in Coimbra.
Visita allo spettacolare criptoportico di epoca imperiale romana posizionato nel Museu Nacional Machado de Castro (momentaneamente chiuso al pubblico eccetto il criptoportico). Pranzo in ristorante.
Nel pomeriggio partenza per Caldas da Rainha, sistemazione in albergo, cena e pernottamento.


7° giorno
Caldas da Rainha – Obidos – Lisbona
La mattina partenza per Óbidos con visita al borgo medioevale. Le sue mura, custodiscono un castello ben conservato e un labirinto di vie fiancheggiate da palazzi dai portali in stile manuelino e begli esempi di architettura religiosa. Proseguimento per Sintra dove si visiterà il Castello dei Mori, costruito nel IX secolo dai Mori nordafricani per proteggere la cittadina di Sintra, caduto in rovina dopo la conquista cristiana. Venne restaurato nel XIX secolo dal re Ferdinando II, lasciando l’aspetto di un’antica rovina, circondata da una fitta foresta e da bastioni fatiscenti che offrono viste spettacolari sulla regione di Sintra. Pranzo in ristorante. Proseguimento per Lisbona con tappe a Capo da Roca, Cascais ed Estoril. Arrivo a Lisbona, sistemazione in albergo, cena e pernottamento.


8° giorno
Lisbona
Giornata dedicata alla visita di Lisbona a partire dal castello di S. Jorge, in realtà una fortezza costruita dai Mori nella prima metà del XI secolo, rimaneggiata nei secoli successivi dai regnanti cristiani.
Visita al Núcleo Arqueológico da Rua dos Correeiros, scoperto per caso durante dei lavori di restauro dell’edificio della Banca Millennium bcp.Un percorso che illustra la storia della città a partire dai primi insediamenti cartaginesi, attraverso il periodo romano, visigoto, arabo, medievale fino al XV secolo. Pranzo in ristorante.
Visita al suggestivo convento do Carmo e del vicino Museo Archeologico, fondato dall’Associazione degli Archeologi Portoghesi, che espone un’eclettica collezione di reperti.
Cena e pernottamento in hotel.


9° giorno
Lisbona – Italia
Prima colazione. Tempo a disposizione e pasti liberi.
Nel primo pomeriggio trasferimento collettivo all’aeroporto di Lisbona per il volo di rientro alla propria città di partenza.


N.B. Per motivi di ordine operativo e organizzativo le visite e le escursioni possono subire modifiche nell’ordine di effettuazione ma non nel contento – salvo decisioni del governo locale circa chiusure di siti archeologici, al momento non prevedibili.


Quote individuali di partecipazione in camera doppia: € 1.890

  • Supplemento singola: € 395
  • Spese apertura pratica: € 40
  • Mance (da versare all’accompagnatore): € 40

Per i voli Italia/Portogallo contattaci
041.980860 agenziaralloweb@agenziarallo.it

La quota comprende:

  • sistemazione in hotel di categoria 4 stelle in camere doppie standard con servizi privati
  • trattamento di pensione completa dalla cena del giorno d’arrivo fino alla prima colazione del giorno di partenza
  • trasporto in pullman privato per tutto il tour
  • guida locale parlante italiano
  • ingressi ai siti previsti da programma
  • presenza di un archeologo dall’Italia che accompagna il tour
  • assicurazione medico-bagaglio-annullamento

La quota non comprende: bevande ai pasti, mance (€ 40), extra personali negli alberghi e ristoranti, tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.

Partecipanti: minimo 15 persone 

SCOPRI TUTTI I VIAGGI AV


Informazioni e prenotazioni
Agenzia Viaggi Rallo
Piazza Ferretto 4 
- Mestre (Ve)
041.980860
agenziaralloweb@agenziarallo.it
www.agenziarallo.it

Scheda tecnica e condizioni assicurative riportate sul sito www.agenziarallo.it