Dolomiti. L’archeologia nei Monti Pallidi Dal 1 al 5 agosto 2018

Accompagna il viaggio: Francesca Benvegnù archeologa ed educatore museale

Programma


1° giorno
Mestre – Agordo – San Simon di Vallada – Alleghe
Arrivo libero alla stazione ferroviaria di Mestre entro le ore 14:00 circa.
Incontro con l’archeologa e partenza in pullman privato per Agordo.
Visita al Museo Mineralogico e Paleontologico ospitante una ricca collezione di minerali e reperti archeologici della zona dell’Agordino.
Poco distante dal Museo, sorge la sede storica dell’Istituto Tecnico Industriale Minerario “Umberto Follador”; l’antica scuola mineraria di Agordo offre anch’essa uno spazio espositivo interno con interessanti minerali e fossili, molti dei quali sono pezzi unici ed introvabili, collezionati negli oltre tre secoli di attività dell’istituto.
Proseguimento per la visita alla Chiesa di San Simon di Vallada, un sito dalle origini antiche, dichiarata monumento nazionale nel 1984. Arrivo ad Alleghe.
Cena e pernottamento in hotel in zona.


2° giorno
Alleghe – Selva di Cadore – Cibiana – Lagole – Pieve di Cadore
Prima colazione in hotel. Partenza per Selva di Cadore e visita del Museo Vittorino Cazzetta, un Museo Paleontologico, Archeologico e Storico i cui principali reperti sono costituiti da una sepoltura mesolitica completa di corredo funerario ritrovata a Mondeval de Sora e un enorme calco della superficie di un masso caduto dal Monte Pelmetto con impronte di dinosauro. Proseguimento per Cibiana, il paese dei Murales: affreschi a muro magistralmente dipinti da pittori italiani e stranieri che, con le loro cinquanta e più forme di espressione, raccontano e descrivono la storia del paese. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio sosta all’area archeologica e termale di Lagole, una località di rara bellezza, singolare e molto interessante dal punto di vista naturalistico, poiché ospita alcune sorgenti di acqua termale definite “minerali-bicarbonato-solfato-alcalino-terrose”, che si riversano nel grazioso laghetto delle Tose. L’intera zona è altresì caratterizzata da un particolare ambiente geologico, costituito di strati gessosi, grotte, inghiottitoi, parte dei quali sono attualmente coperti dalle acque del lago. L’importanza di quest’area deriva soprattutto dalla presenza di alcuni reperti archeologici risalenti a 2500 anni fa, di età preromana o romana: un santuario di origine paleoveneta si ergeva infatti tra le sorgenti minerali e tutt’oggi vi si trovano testimonianze. I reperti rinvenuti dal santuario sono attualmente conservati nel Museo Archeologico di Pieve di Cadore. Cena e pernottamento in hotel in zona Pieve di Cadore.


3° giorno
Pieve di Cadore – Belluno
Prima colazione in hotel. Visita ai Musei della Magnifica Comunità: la Casa Natale di Tiziano Vecellio, dimora del celebre artista che divenne il protagonista della pittura del Cinquecento, ed il Museo Archeologico Cadorino, con interessanti reperti archeologici provenienti da Lagole di Calalzo, Domegge e Valle di Cadore. Sosta per il pranzo. Nel pomeriggio, passeggiata per il bel centro storico della città di Belluno e visita alla Biblioteca Piloni con un’interessante lezione sulle decorazioni di taglio dei volumi cinquecenteschi realizzate dal Vecellio. Cena e pernottamento in hotel a Belluno.


4° giorno
Belluno – Feltre
Prima colazione in hotel. Visita alla sezione archeologica dei Musei civici, ospitata in due sale situate al piano terra del palazzo del Collegio dei Giuristi. Il Museo Archeologico espone reperti che documentano la lunga storia della provincia dal Paleolitico medio all’alto medioevo, frutto di scavi e rinvenimenti effettuati a partire dalla seconda metà dell’800. Proseguimento in direzione Feltre, una delle cittadine murate più suggestive del Veneto, arroccata su un colle che domina l’estremità occidentale della Valbelluna. Le vie del centro storico si snodano tra i palazzetti cinquecenteschi dalle caratteristiche facciate affrescate, le bifore ed i poggioli di foggia rinascimentale. Preziosi gioielli architettonici che raccontano lo splendore della dominazione veneziana ed incantano con la loro discreta bellezza. Sosta per il pranzo. Nel pomeriggio, visita dell’area archeologica ipogea che si estende per oltre 900 mq sotto piazza Duomo, testimonianza delle fasi più antiche della città. Attorno a Piazza Maggiore, fulcro della vita cittadina, si scopre il Palazzo della Ragione che ospita il vecchio Teatro de la Sena, ovvero “della scena”, palcoscenico su cui mosse i primi passi artistici il famoso commediografo veneziano Carlo Goldoni. Sistemazione in hotel a Feltre, cena e pernottamento.


5° giorno
Feltre – Mestre
Prima colazione in hotel. Partenza in direzione Anzù, località sita a circa tre chilometri da Feltre, per visitare un luogo di grande fascino: il millenario Santuario dei S.S. Vittore e Corona, un gioiello dell’arte romanica-bizantina con preziosi affreschi di scuola giottesca. Al termine, proseguimento per il rientro alla stazione ferroviaria di Mestre. Pranzo libero.


N.B. Per motivi di ordine operativo ed organizzativo, alcune visite ed escursioni possono subire modifiche in ragione della particolarità di alcuni siti le cui aperture sono soggette alle disposizioni degli enti locali, non prevedibili al momento della stesura/stampa del programma.


Quote individuali di partecipazione in camera doppia: € 840

  • Supplemento singola: € 135
  • Spese apertura pratica: € 40
  • Mance (da consegnare all’accompagnatore in loco): € 20
  • Entrate indicative (da versare all’accompagnatore) € 30

La quota comprende:

  • sistemazione in hotel di categoria 3/4 stelle, in camere doppie con servizi privati
  • trattamento di pensione completa dalla cena del primo giorno alla prima colazione dell’ultimo giorno
  • trasporto in pullman privato per tutto il tour
  • vitto e alloggio dell’autista
  • presenza di un archeologo che accompagna il gruppo per tutto il tour
  • visite ed escursioni come indicato nel programma
  • assicurazione medico-bagaglio-annullamento

La quota non comprende:
il raggiungimento del luogo di incontro presso la stazione ferroviaria di Mestre/Venezia, mance, bevande ai pasti, extra di carattere personale negli alberghi e nei ristoranti, eventuali tasse di soggiorno pagabili solamente in loco, tutto quanto non specificato alla voce “la quota comprende”.

Partecipanti: minimo 15 persone

SCOPRI TUTTI I VIAGGI AV


Informazioni e prenotazioni
Agenzia Viaggi Rallo
Piazza Ferretto 4 
- Mestre (Ve)
041.980860
agenziaralloweb@agenziarallo.it
www.agenziarallo.it

Scheda tecnica e condizioni assicurative riportate sul sito www.agenziarallo.it

 

(Foto da Archeologia Viva n. 168)