Grecia mistica. Santuari, oracoli e monasteri Dal 16 al 23 settembre 2019

L'anfiteatro di Dodona (Grecia)

Accompagna il viaggio: Stefania Berutti archeologa classica specializzata presso la Scuola Archeologica Italiana di Atene

Programma


1° giorno
Roma – Atene
In tarda mattinata partenza da Roma con volo di linea per Atene.
All’arrivo trasferimento in hotel. Cena e pernottamento.


2° giorno
Atene – Delfo – Kalambaka
La mattina partenza per Delfi, cittadina che deve il suo fascino sia alla sua posizione sia alle suggestive rovine. Visita al sito archeologico attraversato dalla Via Sacra, la via che lungo un percorso di circa 200 metri in salita conduce sino al Tempio di Apollo; originariamente lungo questo tragitto si affacciavano i monumenti e i tesori eretti in segno di omaggio dalle varie città della Grecia antica, e avevano lo scopo di ospitare le offerte provenienti dalle città e destinate al dio Apollo.
Visita al Museo archeologico che espone, tra le tante opere l’Auriga di Delfi, una scultura in bronzo commemorativa di una vittoria importante nei Giochi Pitici del 478 a.C.
Nel tardo pomeriggio arrivo a Kalambaka, cena e pernottamento in hotel.


3° giorno
Kalambaka – Ioannina
Mattinata dedicata alla visita dei monasteri delle Meteore. In un paesaggio affascinante e surreale, su enormi rupi, furono costruiti a partire dal XIV secolo i monasteri delle Meteore: i monasteri “sospesi in aria”. Scrigni preziosi di arte bizantina, conservano oltre a meravigliosi affreschi, icone, manoscritti su pergamena, antichi vangeli ed impressionanti ossari.
Proseguimento per Metsovo e breve visita di questo tipico villaggio di montagna arroccato su uno dei più bei versanti della catena montuosa del Pindo, dove si incrociano Epiro, Tessaglia e Macedonia occidentale.
Nel tardo pomeriggio arrivo a Ioannina adagiata sulle rive del lago Pamvotida.
Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.


4° giorno
Dodona
Partenza per la visita dell’antico teatro di Dodoni situato a breve distanza da Ioannina. Nella città di Dodona si trovava un oracolo dedicato a due divinità pelasgiche: Zeus, re dell’Olimpo, e la Dea Madre, identificata con Dione. Secondo quanto riportato da Erodoto Dodona fu il più antico oracolo di tutta la Grecia, datandolo in epoca pre-ellenica forse addirittura risalente al II millennio a.C. I sacerdoti e le sacerdotesse interpretavano il fruscio delle foglie di quercia o di faggio per predire il futuro e assicurare la benevolenza delle divinità.
Al termine della visita, rientro a Ioannina ed escursione in battello sulla piccola isola situata al centro del lago per la visita ad uno dei monasteri. Nel pomeriggio visita del centro storico della città di Ioannina e del museo archeologico dove sono esposti reperti dal Paleolitico Inferiore (250.000 anni fa), fino all’epoca romana (III secolo d.C.).
Cena e pernottamento in hotel.


5° giorno
Ioannina – NekromantionPreveza
Partenza per una breve visita al centro turistico di Parga e al Castello. La collina detta Pezovolo su cui sorge il castello. Nel XIII secolo, quando la città di Parga era solo un protettorato della Serenissima, i veneziani costruirono qui il loro primo castello che fu distrutto e ricostruito varie volte nel corso del conflitto con gli ottomani. Dal 1401 la sovranità veneta divenne effettiva e nel 1572 il castello fu ricostruito dai veneziani per l’ultima volta.
Proseguimento per il fiume Acheronte e breve giro in battello.
Nel pomeriggio visita del sito archeologico di Efira e al Nekromantion, dove ci si recava per chiedere l’oracolo ai morti. La concezione geografica degli antichi Greci poneva il regno dei morti all’estremità occidentale del mondo conosciuto che coincideva con la costa più occidentale del loro orizzonte geografico. Per questo la localizzazione dell’ingresso nell’Ade alle foci dell’Acheronte è antichissima, la prima descrizione dell’oracolo dei morti sull’Acheronte viene descritta nell’Odissea.
Trasferimento a Preveza, cena e pernottamento in hotel.


6° giorno
Preveza – Nikopolis – Patrasso
Partenza per la visita dell’antica Nikopolis, rappresenta anche la prima fondazione coloniale di Augusto che per celebrare la sua vittoria su Antonio e Cleopatra nel 31 a.C., fondò una città dove si era accampato il suo esercito. Al termine visita del museo archeologico di Preveza, che ospita esclusivamente reperti provenienti dal sito archeologico di Nicopoli. Di particolare rilievo la maestosa Nicopoli romana, città-simbolo del potere di Ottaviano Augusto.
Proseguimento per Patrasso cena e pernottamento in hotel.


7° giorno
Patrasso – Kalavrita – Corinto
Partenza per Diakofto, cittadina sulla costa settentrionale del Peloponneso unita alla stazione sciistica di Kalavrita a 750 mt di altitudine da un tragitto di circa 22 km che verrà percorso su un trenino a cremagliera seguendo il corso del fiume Vouraikòs. Tutt’intorno il paesaggio e’ dominato dai picchi del monte Helmos che con i suoi 2440 metri e’ la vetta più alta del Peloponneso. Il trenino risale le scenografiche “Gole di Vouraikos” fra i canyon di roccia rossa e le acque scroscianti del torrente. Proseguimento per il monastero di Aghia Lavra, località da cui partì, nel 1821, la guerra per l’indipendenza dai Turchi.
Proseguimento per il monastero di Mega Spileo, detto della “Grande Caverna”, la cui fondazione sembra risalga al 362 d.C. a opera dei Santi Simeone e Teodoro.
Proseguimento per Corinto, cena e pernottamento in hotel.


8° giorno
Corinto -Atene – Roma
Dopo la prima colazione, trasferimento immediato all’aeroporto di Atene e partenza con volo di linea per il rientro a Roma.


N.B. Per motivi di ordine operativo ed organizzativo, le visite e le escursioni possono subire modifiche nell’ordine di effettuazione, ma non nel contenuto – salvo decisioni del governo locale circa chiusure di siti archeologici, al momento non prevedibili.


Quote individuali di partecipazione da Roma in camera doppia: € 1.690

  • Supplemento singola: € 290
  • Partenza da altre città: su richiesta
  • Tasse aeroportuali (soggette a riconferma): € 65
  • Spese apertura pratica: € 40
  • Entrate da consegnare in loco all’accompagnatore: € 50
  • Mance (da consegnare all’accompagnatore in loco): € 40

La quota comprende:

  • voli di linea in classe economica da Roma A/R
  • sistemazione in alberghi categoria 4 stelle per 6 notti + 1 notte in 3 stelle, in camere doppie con servizi privati
  • tutti i pasti a partire dalla cena del primo giorno alla prima colazione del giorno di partenza
  • trasferimenti e trasporti in pullman privato
  • guida locale parlante italiano
  • visite ed escursioni come da programma
  • presenza di un archeologo che accompagna tutto il tour biglietti per il treno di Kalavrita, per i battello sul lago di Ioanina e sull’Acheronte
  • assicurazione medico-bagaglio-annullamento.

La quota non comprende:
tasse aeroportuali, bevande ai pasti, tassa di soggiorno da pagare esclusivamente in loco, entrate da consegnare in loco, mance, extra personali negli alberghi e nei ristoranti ed extra in genere, tutto quanto non non specificato alla voce “la quota comprende”.

Documento per l’espatrio: carta d’identità valida per l’espatrio non rinnovata o passaporto in corso di validità.

 

SCOPRI TUTTI I VIAGGI AV


Informazioni e prenotazioni
Agenzia Viaggi Rallo
Piazza Ferretto 4 
- Mestre (Ve)
041.980860
agenziaralloweb@agenziarallo.it
www.agenziarallo.it

Scheda tecnica e condizioni assicurative riportate sul sito www.agenziarallo.it