News

Antiche Donne Guerriere Mostra al MAO di Torino

 

28 gennaio 2020


Armi originali, la corazza decorata di un’armatura, antichi kimono, misteriosi utensili, maschere e disegni. Il tutto “declinato” al femminile nella mostra “Guerriere del Sol Levante. La figura della donna guerriera in Giappone” in corso al Mao (Museo d’arte orientale) di Torino fino al 1 Marzo 2020.

 

Sesso debole a chi?

Le donne hanno lottato nel tempo e nelle civiltà non solo con spade, alabarde, pugnali, archi e frecce: dal passato al presente, grazie al coraggio e alla creatività, hanno utilizzato altri tipi di attacco e difesa riuscendo a superare pregiudizi e impedimenti, nella letteratura, nell’arte, nel teatro, nella scienza, nella tecnologia, nell’esplorazione.

Donne che con il tempo, talvolta silenziosamente e senza essere valorizzate dalla storia, sono riuscite a produrre significativi cambiamenti.

Dal Giappone fino a noi

La donna guerriera, onna-bugeisha, era preparata alla difesa delle dimore, addestrata all’uso di svariate armi, alle battaglie campali e anche all’eventualità di darsi la morte.

Rimangono di quel passato nomi famosi, le cui gesta leggendarie sono ricordate attraverso drammi teatrali, dipinti e trame cinematografiche.

La mostra tenta di sviluppare questa trama, partendo dal Giappone per trascendere epoche e frontiere, poiché molte eroine dell’odierna cultura popolare traggono origine proprio da quel passato.

I molteplici aspetti della donna guerriera vengono analizzati attraverso l’esposizione di oggetti storici e artistici provenienti dalle collezioni del MAO, del Museo Stibbert di Firenze e da collezioni private.

 

Donne “super” di ieri e oggi

In mostra anche video, riproduzioni di oggetti in 3D e una vasta collezione di oggetti rari e preziosi legati al mondo dei manga e del cinema che hanno raccolto l’eredità delle donne guerriere creando icone indelebili come Wonder Woman, Lady Oscar, Sailor Moon e la Principessa Leila di Star Wars.

Il percorso espositivo si conclude con 40 ritratti eseguiti da giovani artiste e artisti in omaggio ad altrettante donne che hanno combattuto le loro battaglie in varie epoche e territori.

Info: 011. 5211788