Polonia. Dalla Preistoria all’Alto Medioevo Dal 13 al 20 luglio 2020

Accompagna il viaggio: Elisa Pruno ricercatrice di archeologia medievale dell’Università di Firenze, docente di Metodologia della ricerca archeologica

Programma


1° giorno
ROMA – VARSAVIA
In mattinata incontro dei partecipanti al viaggio in aeroporto a Roma e volo di linea per Varsavia.
All’arrivo trasferimento in hotel.
Sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.


2° giorno
VARSAVIA
Passeggiata nel centro storico di Varsavia (Stare Miasto), retaggio dell’antico abitato di case, fortificato con un terrapieno, sostituito dalle mura in mattoni prima del 1339, di cui resta il Barbacane.
Visita al Museo della Città dove, attraverso gli oggetti ritrovati dopo la II Guerra Mondiale, si possono raccontare le storie di luoghi o persone importanti per la città.
Proseguimento con la visita del il Museo Nazionale dove sono custodite 60 pitture provenienti dalla cattedrale della cittadina di Faras, in Sudan, realizzate dall’VIII al XIV secolo, scoperta dalla missione polacca in Sudan durante la campagna Unesco volta a preservare le culture esistenti a sud delle prima cataratta del Nilo.
Cena e pernottamento in hotel.


3° giorno
VARSAVIA – KALISZ – BRESLAVIA
La mattina partenza per Kalisz, l’antica Calisia delle fonti alessandrine (Claudio Tolomeo, II d.C.), agglomerato di villaggi sulla Via dell’Ambra. Visita al borgo, fortificato tra IX e XI secolo, che ottenne nel 1257 il titolo di città e fiorì grazie alla tessitura.
Visita alla Zawodzie Archaeological Reserve (distante circa 2 chilometri), che rappresenta un’originale commistione tra un’area archeologica dove sono visibili resti antichi e una accurata ricostruzione.
Al termine partenza per Breslavia e passeggiata nel centro storico.
Sistemazione in hotel e pernottamento.


4° giorno
BRESLAVIA – SIEDLECIN
La mattina partenza per Siedlecin, dove si trova la torre ducale: un raro esempio di residenze di questo tipo, nell’Europa Centrale. Costruita nella prima metà del XIV secolo come semplice maschio merlato sia per scopi abitativi sia come baluardo difensivo. Ricerche dendrocronologiche hanno rivelato che gli alberi utilizzati per la costruzione dei soffitti furono tagliati rispettivamente nel 1313 e nel 1314.
Dopo la visita si rientra a Breslavia.
Visita al Museo Archeologico che raccoglie le testimonianze del periodo dell’insediamento slavo nella Slesia,
lo sviluppo delle comunità e il loro ruolo nel diffondere la cultura mediterranea. Alcuni reperti risalgono all’età della Pietra, altri provengono da tombe celtiche e romane fino ad arrivare al periodo medievale.
Rientro in hotel, cena e pernottamento.


5° giorno
BRESLAVIA – CRACOVIA
La mattina partenza per Cracovia. Visita del Rynek Underground, una delle aree archeologiche urbane, posta al di sotto della Piazza del Mercato Centrale, più importanti di epoca medievale e oggetto di un interessante progetto espositivo.
Si prosegue con il Museo Archeologico dove si trova l’unico esempio di divinità Slava, in pietra, alto quasi 2,50 metri scoperto nel 1848 nel fiume Zbruc; unica testimonianza delle antiche popolazioni che governavano l’Europs dell’Est.
Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.


6° giorno
CRACOVIA – WIELICZKA – KIELCE
La mattina visita all’area collinare di Wavel, dove si trovano tracce di vita già dal Paleolitico, poi sede della prima residenza reale polacca. La visita comprende anche la Caverna del Drago, luogo di grande significato.
Passeggiata nel quartiere Kazimierz, fondato da Casimiro III il Grande nel 1335 e al ghetto di Podgorze. Fin dal Medioevo, in Polonia si trova la più grande comunità ebraica del mondo, che nel corso dei secoli ha lasciato a Cracovia tantissime tracce della sua presenza come le sinagoghe del rabbino Remuh.
Durante la passeggiata è possibile osservare un frammento della cinta muraria originale, e la parte cristiana di Kazimierz, dove vedremo la chiesa Bozego Ciała e l’ex municipio con la sua elegante Plac Wolnica.
Nel pomeriggio breve trasferimento a Wieliczka e visita delle famose miniere di salgemma, le più antiche miniere polacche ancora in attività, da cui si estrae sale da oltre mille anni, un’attrazione turistica al livello mondiale. Per più di 700 anni tante generazioni di minatori polacchi crearono un mondo sotterraneo eccezionale ed unico per la sua bellezza, con le cappelle riccamente decorate, le originali gallerie nonché un lago salino sotterraneo. In centinaia di anni i minatori scavarono oltre 300 km di corridoi sotterranei.
Al termine proseguimento per Kielce, sistemazione in hotel.


7° giorno
KIELCE – OPATOW – PRUSZKOW -VARSAVIA
La mattina partenza per Opatov dove si trovano le preistoriche miniere di selce tigrata (detta anche “diamante polacco” o ”pietra dell’ottimismo”) dove questa pietra ha una struttura unica al mondo. Le miniere risalgono all’epoca neolitica e alla prima età del Bronzo (circa 3900-1600 a.C.) e sono una delle più grandi e meglio conservate strutture di questo tipo al mondo. I giacimenti di Krzemionki si estendono a circa 80 ettari all’interno dei quali si trovano oltre 4000 miniere di 9 metri di profondità. Dalla selce estratta si producevano per esempio le asce che venivano esportate in gran parte dell’Europa Centrale. (I percorsi sotterranei non son visitabili causa restauri).
Dopo la visita partenza in direzione di Varsavia con sosta a Pruszkow per la visita al Museo dell’antica metallurgia Mazoviana.
Al termine proseguimento per Varsavia, sistemazione in albergo e pernottamento.


8° giorno
VARSAVIA – ROMA
Prima colazione in albergo. Trasferimento all’aeroporto per il volo di rientro in Italia


N.B.: Per motivi di ordine operativo e organizzativo le visite e le escursioni possono subire modifiche nell’ordine di effettuazione, ma non nel contenuto, salvo chiusure di siti predisposte dal Ministero dei Beni Culturali dal momento della pubblicazione al momento dell’effettuazione del viaggio.


Quote individuali di partecipazione da Roma in camera doppia: € 2.070

Supplemento singola: € 270
Spese apertura pratica: € 40
Partenze da altre città: su richiesta
Tasse aeroportuali indicative e soggette a riconferma: € 170
Mance (da consegnare in loco): € 50

La quota comprende:

  • volo di linea da Roma in classe economica con cambio a Monaco
  • franchigia bagaglio 23 kg
  • sistemazione in alberghi categoria 3/4 stelle, in camere doppie con servizi privati
  • trattamento di pensione completa dalla cena del primo giorno alla prima colazione dell’ultimo giorno
  • trasporto per tutto il tour in pullman privato
  • visite ed escursioni come da programma con guide locali parlanti italiano
  • Ingressi: Varsavia: Museo Nazionale e Museo della città; museo delle Ferriere a Pruszkow; Kalisz: grod e siti romani; Breslavia: torre Siedlecin, museo archeologico; Cracovia: Sub-Rynek, Museo Archeologico, Caverna del Drago, miniere di Wieliczka; Museo di Opatow
  • Presenza di un archeologo italiano per tutto il tour
  • assicurazione medico-bagaglio-annullamento (l’annullamento non prevede la copertura per malattie pre-esistenti all’iscrizione al viaggio. Se richiesta, contattare l’agenzia)

La quota non comprende:
Tasse aeroportuali, bevande ai pasti, extra personali negli alberghi e nei ristoranti, mance (da consegnare all’archeologa), tutto quanto non specificato alla voce “la quota comprende”.

Partecipanti: minimo 15 persone


Informazioni e prenotazioni
Agenzia Viaggi Rallo
Piazza Ferretto 4 
- Mestre (Ve)
041.980860
agenziaralloweb@agenziarallo.it
www.agenziarallo.it

Scheda tecnica e condizioni assicurative riportate sul sito www.agenziarallo.it

(Foto Wikimedia Commons)