Torna Varese Archeofilm Appuntamento dal 3 al 6 settembre

28 agosto 2020


Al via la terza edizione del Festival

Torna nella Città Giardino, dal 3 al 6 settembre, “Varese ArcheoFilm”, la rassegna internazionale del film di archeologia, arte, ambiente, etnologia, organizzata dell’associazione Conoscere Varese in collaborazione col Museo Castiglioni, Comune di Varese e Archeologia Viva/Firenze ArcheoFilm. (scarica il pdf Programma Varese 2020)

Durante le quattro serate, presso la tendostruttura allestita negli splendidi Giardini Estensi, (inizio ore 20,30 ingresso libero) è possibile assistere in tutta sicurezza a una selezione di film che rappresentano il meglio della più recente produzione mondiale

Prenotazione consigliata (e semplicissima)

I posti a disposizione per gli spettatori saranno come sempre gratuiti, ma ridotti rispetto al consueto per i noti motivi sanitari.
Considerata la grande affluenza di pubblico delle passate edizioni, l’organizzazione ha realizzato un sistema di prenotazione attiva sul sito del Museo Castiglioni (www.museocastiglioni.it). La prenotazione non è obbligatoria ma consigliata.

Voto del pubblico

Le norme anti Covid-19 hanno imposto anche di trovare un sistema alternativo alle schede cartacee per far esprimere al pubblico la propria preferenza ai filmati. Quest’anno dunque il premio “Città di Varese” sarà attribuito dalla platea per via telematica attraverso un messaggio inviato dal proprio smartphone.
Sarà come sempre la giuria tecnica ad assegnare invece il premio “Alfredo Castiglioni”.

Grandi film e tanti ospiti

Ogni serata vedrà la proiezione di due o più filmati, tradotti e doppiati in italiano, con la presenza di prestigiosi ospiti che commenteranno e approfondiranno le tematiche trattate.

Tra mostri, miti e profondità marine

Tre i film in programma per la serata di giovedì 3 settembre: si parte con Mostri e miti che affronta il tema dei draghi, utilizzando metodi scientifici per rintracciare la verità che si nasconde dietro questi miti.  Segue Indagini in profondità – Il robot degli abissi, che racconta come l’utilizzo di automi meccanici possano sostituire l’essere umano nelle ricerche sottomarine.

Chiude La memoria di un filo, un progetto di archeologia sperimentale che mostra la realizzazione di un tessuto di lino con tecniche preistoriche partendo dai semi della pianta.
Ospite della serata  Irene Affede Di Paola, sinologa dell’Università dell’Insubria.

Viaggio al centro della storia

Venerdì 4 settembre sarà invece la volta di Stonehenge bringing the dead che racconta le straordinarie scoperte effettuate in uno dei siti preistorici più famosi al mondo dal team guidato dal celebre archeologo Mike Pearson.

Segue La prossima Pompei che indaga come, all’ombra del Vesuvio, un vulcano meno noto stia minacciando la zona dei Campi Flegrei. Studiando ciò che è avvenuto a Pompei quasi duemila anni fa, riusciranno gli scienziati a scoprire se questo territorio in continua evoluzione sta raggiungendo un nuovo punto di rottura?
Ospite della serata Omar Larentis, antropologo fisico e paleopatologo presso l’Università dell’Insubria

 

Giganti del passato: l’Egitto dei faraoni e la grande Roma

Sarà il film l’“Egitto: i templi salvati” ad aprire la serata del sabato 5 settembre. La pellicola con animazioni 3D e documenti di archivio, illustra gli ingegnosi piani che hanno portato al salvataggio di oltre venti antichi santuari a rischio in seguito alla costruzione della Diga di Assuan.

A seguire sarà proiettato Ingegneria romana: Città II sulla capacità dei Romani di accettare e assimilare ogni tipo di conoscenza, indipendentemente dalla sua provenienza, per poi perfezionarla e applicarla alle prodigiose strutture progettate per edificare le straordinarie città dell’Impero.
Interverrà Donatella Avanzo, egittologa e storica dell’arte

Serata-omaggio ai fratelli Castiglioni

Domenica 6 settembre, come di consueto, si terrà la premiazione dei documentari vincitori del Premio città di Varese conferito dalla giuria popolare e del “Premio Alfredo Castiglioni”, assegnato dalla giuria tecnica.
Le proiezioni saranno dedicate alla retrospettiva sul lavoro di Angelo e Alfredo Castiglioni con Adulis. Cronaca della missione archeologica 2012 – 2013.

Il filmato è il resoconto della missione nel sito archeologico di Adulis (Eritrea). Oltre all’attività di scavo e alle scoperte effettuate, vengono evidenziate le difficoltà organizzative e logistiche in un ambiente dove la ricerca scientifica è difficile: l’approvvigionamento dell’acqua, del cibo, i problemi sanitari e l’allestimento del capo campo tendato. Ma anche l’amicizia e la proficua collaborazione di tutti i partecipanti ad un grande progetto culturale che unisce l’Eritrea e l’Italia, del quale nel 2021 si festeggeranno dieci anni di attività.

A seguire   Sulle tracce degli esploratori. Il film  indaga la storia dei viaggiatori che attraverso i secoli risalirono il Nilo alla ricerca delle sue sorgenti. I fratelli Castiglioni, basandosi sui loro diari, hanno compiuto una serie di esplorazioni negli anni tra il 1960 e il 1965 lungo l’Alto Nilo Bianco, nelle regioni di Equatoria nel Sud Sudan. Missioni che hanno permesso di realizzare questo documentario sulla vita delle popolazioni nilotiche constatando che i riti e i costumi di questi gruppi etnici erano rimasti pressoché immutati dall’epoca dei primi esploratori.
Interverrà  Serena Massa, archeologa dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Direttrice scientifica Missione a Adulis.

Per saperne di più…

Le serate saranno presentate dalla giornalista Giulia Pruneti (Archeologia Viva) insieme a Marco Castiglioni, presidente dell’associazione Conoscere Varese, direttore del Museo Castiglioni e organizzatore del festival.
Le conversazioni con gli ospiti saranno condotte da Dario Di Blasi, direttore artistico della rassegna.
Varese ArcheoFilm gode del patrocinio dell’Università dell’Insubria, del contributo della Fondazione Comunitaria del Varesotto ONLUS e della Camera di Commercio di Varese, nonché della consulenza scientifica del Ce.R.D.O (Centro Ricerche sul Deserto Orientale) e dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.


Per ulteriori informazioni:  Marco Castiglioni 338.6498323 cast.marco@libero.it