Serbia. I tesori culturali Dal 16 al 23 giugno 2020

viaggio in serbia

Accompagna il viaggio: Elda Omari archeologa specializzata in Egittologia e Vicino Oriente Antico, collaboratrice del Museo di Colleferro

Programma


1° giorno
ROMA – BELGRADO
Incontro dei partecipanti al viaggio in aeroporto a Roma e volo diretto per  Belgrado.
All’arrivo trasferimento in hotel.
Sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.


2° giorno
BELGRADO – POZAREVAC – RAVANICA – GAMZIGRAD – NIS
Partenza per la visita Viminacium. Fondata nel I secolo sulle rive della Mlava, affluente del Danubio, Viminacium fu la più importante città romana della parte settentrionale della provincia della Mesia, dove l’imperatore Traiano radunò le legioni per la campagna di Dacia. La città ospitava ricche domus, templi, teatri, terme,  anfiteatro e palazzi pubblici.
Si prosegue con la visita del monastero di  Ravanica, altro splendido esempio della scuola di Morava con significativi affreschi, tra cui quelli raffiguranti il fondatore Re Lazar, sua moglie Milica ed i figli Stefan e Vukan. Dopo la visita, partenza verso Gamzigrad per la visita del sito archeologico di Felix Romuliana (patrimonio UNESCO), la città fondata dall’imperatore romano Galerio nel IV secolo, seguendo l’idea del palazzo di Diocleziano a Spalato. Il sito, perfettamente conservato, presenta ancora oggi il muro di cinta, le torri difensive, i resti del palazzo imperiale pavimentato con splendidi mosaici, il tempio dedicato a Giove ed Ercole e numerosi altri edifici pubblici.
Arrivo a Nis, l’antica città romana di Naissus dove è nato Costantino il Grande. Sistemazione nelle camere riservate e pernottamento.


3° giorno
MEDIANA – MONASTERO SVETA PETKA 
Visita della fortezza turca edificata tra il 1719 ed il 1723 sulle rovine di un insediamento fortificato di epoca bizantina ed ampliato durante il Medioevo. Visita di Mediana che era la residenza degli imperatori romani che visitavano Naissus. Costruito durante i primi anni del IV secolo, il complesso comprendeva la villa (il peristilio è decorato con mosaici floreali), le terme alimentate da un acquedotto e da un serbatoio sopraelevato ed altri edifici di pertinenza. La villa, posizionata nel centro del complesso, aveva superficie di circa 6.000 m/q ed includeva anche le terme.
Possibilità di visitare anche il campo di concentramento nazista “Croce Rossa”, uno dei meglio conservati in Europa. Proseguimento con la visita alla Torre dei Teschi. Si tratta di un monumento costruito con i teschi umani dei ribelli uccisi dai turchi durante la battaglia di Cegar (1809) combattuta dal comandante serbo Sinđelić.
Visita al monastero ortodosso di Sveta Petka ( Parasceva ). Rientro a Nis per il pernottamento.


4° giorno
NIS –  KRUŠEVAC – LIUBOSTINA – ZICA – KRALJEVO
La mattina partenza per il Monastero di Liubostina, con sosta lungo il percorso alla chiesa Lazarica a Kusevac, eretta nel 1377, rappresenta il primo esempio nello stile architettonico della scuola della Morava. Visita del Monastero di Luibostina fondato nel XV secolo dalla principessa serba Milica. Proseguimento per  il  Monastero di Zica, costruito tra il 1208 e 12019, primo domicilio del Patriarcato serbo. Le sue caratteristiche principali sono date dal colore rosso acceso e la pianta a croce, edificata dalla più antica scuola edile della Serbia, cosi detta di Rasch. Sistemazione nelle camere in hotel e pernottamento.


5° giorno
SOPOCANI – STUDENICA
Giornata dedicata alla visita di alcuni tra i più importanti monasteri della Serbia. Si inizia con il Monastero Sopocani patrimonio UNESCO dal 1979, costruito nella seconda metà del XIII secolo, dal Re Stefan Uros I di Serbia. Divenne il mausoleo della famiglia reale. Gli affreschi all’interno della Chiesa a tre navate, possono annoverarsi tra le più belli realizzazioni pittoriche dell’arte europea del XIII secolo.
Proseguimento per il monastero di Studenica, patrimonio UNESCO dal 1986. È uno dei più grandi e ricchi monasteri serbi-ortodossi. Fu costruito da S. Nemanja, il fondatore dello stato serbo medievale. Il monastero è meglio conosciuto per la sua collezione di affreschi del XIII e XIV secolo in stile bizantino. Ritorno a Kraljevo per il pernottamento.


6° giorno
KRALJEVO – OPLENAC – MANASTIA – BELGRADO
La mattina, all’interno del parco-museo di Oplenac, visita del Mausoleo della famiglia reale dei Karadjorjević che dal punto di vista architettonico, ricorda il Duomo degli Invalidi di Parigi e la chiesa di St Denis. La chiesa S. Djordje fu consacrata del 1912, alla vigilia delle guerre balcaniche. L’interno del Mausoleo è completamente decorato da mosaici nello stile della Scuola di Morava, eseguiti da artigiani italiani.
Si prosegue con la visita del monastero di Manasija che nella prima metà del XV secolo, ospitò artisti e scrittori in fuga  dal Kossovo dopo l’invasione ottomana.
Arrivo a Belgrado. Sistemazione in hotel e pernottamento.


7° giorno
S. KARLOVCI – NOVI SAD – KRUSCEDOL
Partenza per la visita di Sremski Karlovci con l’imponente edificio che ospita la Sede del Patriarcato. Proseguimento per  Novi Sad, chiamata anche la “Gibilterra sul Danubio”. Visita alla fortezza di Petrovaradin che la domina la città,  fondata dai romani utilizzata poi da Celti, Unni, Avari e Sloveni succedutisi in questa terra di passaggio e conquista.  Nonostante la sua estesa dimensione (12 ettari, 4 piani sotterranei e 16 chilometri di tunnel) si presenta in ottimo stato di conservazione.
Visita al Monastero di Kruscedol e proseguimento per Belgrado.
Sistemazione in albergo e pernottamento.


8° giorno
BELGRADO – ROMA
Prima colazione. Visita della città, capitale della Serbia e al parco Kalemegdan, in posizione panoramica sull’immissione del Sava nel Danubio, dove si posiziona un’antica fortezza prima romana, poi bizantina e scavi archeologici che testimoniano le numerose civiltà che si susseguirono sul territorio dall’antica Roma fino alle epoche più recenti. Visita del Tempio di San Sava, la più grande chiesa cristiano-ortodossa nella Penisola Balcanica, il Liceo di Dositej, la Cattedrale, il quartiere bohemien Skadarlija con antichi edifici in stile balcanico e serbo come la Residenza della Principessa Ljubica.
Pranzo e trasferimento all’aeroporto per il volo di rientro in Italia.


N.B. Per motivi di ordine operativo e organizzativo le visite e le escursioni possono subire modifiche nell’ordine di effettuazione, ma non nel contenuto, salvo chiusure di siti predisposte dal Ministero dei Beni Culturali dal momento della pubblicazione al momento dell’effettuazione del viaggio.


Quote individuali di partecipazione da Roma in camera doppia: € 1.530

  • Supplemento singola: € 260
  • Spese apertura pratica: € 40
  • Partenze da altre città: su richiesta
  • Tasse aeroportuali indicative e soggette a riconferma: € 70
  • Mance (da consegnare in loco): € 40

La quota comprende:

  • volo di linea Roma/Belgrado in classe economica
  • franchigia bagaglio 23 kg
  • sistemazione in alberghi categoria 3/4 stelle, in camere doppie con servizi privati
  • trattamento di pensione completa dalla cena del primo giorno al pranzo del ultimo giorno
  • trasporto per tutto il tour in pullman privato
  • visite ed escursioni come da programma con guida locale parlante italiano
  • ingressi : Vinacium; Monastero di Ravanica; Felix Romuliana (sito archeologico ); Mediana: Torre dei teschi; Monastero di Sveta Petka; Monastero Zica; Monastero Studenica; museo Oplenpac; Mausoleo dei Karadjorjevic, monastero Manasija, Sremski Karlovci, fortezza di Petrovaradin, Monastero Kruscedol, tempio di San Sava
  • presenza di un archeologo italiano per tutto il tour
  • assicurazione medico-bagaglio-annullamento (l’annullamento non prevede  la copertura per malattie pre-esistenti all’iscrizione al viaggio; se richiesta contattare l’agenzia)

La quota non comprende:
Tasse aeroportuali, bevande ai pasti, extra personali negli alberghi e nei ristoranti, mance (da consegnare all’archeologa), tutto quanto non specificato alla voce “la quota comprende”.

Partecipanti: minimo 15 persone


Informazioni e prenotazioni
Agenzia Viaggi Rallo
Piazza Ferretto 4 
- Mestre (Ve)
041.980860
agenziaralloweb@agenziarallo.it
www.agenziarallo.it

Scheda tecnica e condizioni assicurative riportate sul sito www.agenziarallo.it