Tunisia. Tra Cartagine e Roma Dal 13 al 21 novembre 2019

Tunisia: benvenuti nella provincia Africa

Accompagna il viaggio: Veronica Iacomi dottore di ricerca in Archeologia orientale all’Università di Roma “La Sapienza”

Programma


1° giorno
ROMA – TUNISI
Partenza dall’Italia con volo di linea per Tunisi.
All’arrivo trasferimento incontro con la guida e trasferimento in hotel.
Cena e pernottamento.


2° giorno
TUNISI – UTICA – AIN THUNGA – DOUGGA – TEBOURSOUK
Partenza alla volta di Utica, città fondata prima di Cartagine (1101 a.C.). Dopo la distruzione di Cartagine, divenne città libera e capitale della Provincia d’Africa. Visita di un’abitazione romana dai pregevoli pavimenti a mosaico.
Di seguito partenza per Aïn Tounga, antica Thignica, il cui sito è sicuramente spettacolare per la fortezza bizantina (VI secolo) che domina la strada. Dietro alla cittadella un Arco di Trionfo, un quartiere d’abitazioni, i resti di un grande Tempio, un Teatro, le Terme e l’Anfiteatro.
Proseguimento per Dougga, antica Thugga, un antico centro Numidico, dove le rovine romane sono considerate le più spettacolari e meglio conservate della Tunisia. Fra i monumenti più importanti: il Teatro da 3500 posti, il Tempio di Saturno, la Piazza dei Venti, dove la pavimentazione forma un’enorme bussola.
Arrivo a Teboursouk, sistemazione in hotel e pernottamento.


3° giorno
TEBOURSOUK – BULLA REGIA – CHEMTOU – LE KEF
La mattina partenza per Bulla Regia, una delle capitali di uno dei tre piccoli reami numidi creati da Roma dopo la morte di Massinissa. Oltre ai vari monumenti, sono interessanti i quartieri della città sotterranea esempio unico di architettura romana.
Proseguimento per Chemtou, antica Simitthus, a pochi chilometri da Bulla Regia, antica cava di marmo che conobbe grande prosperità quando divenne colonia romana nel 27 d.C. Visita al Foro e altri monumenti. Sulla cima della montagna si trova un santuario punico decorato con spettacolari sculture di stile ellenico.
Partenza per Le Kef, antica Sicca Veneria il cui nome deriva dal tempio dedicato alla dea fenicia Astarte, la Venere dei romani. Augusto vi fondò una colonia il 27 a.C. e la rinominò Cirta Nova. Sistemazione in hotel e pernottamento.


4° giorno
LE KEF – HAIDRA – KASSERINE – SBEITLA
La mattina partenza per Haidra, antica Ammaedara, città d’origine numida che, abitata dai veterani dell’esercito romano, prosperò sino al IV secolo. La città ritrovò la sua funzione militare in epoca bizantina quando fu fortificata e dotata di una vasta cittadella. Visita ai suoi vari monumenti tra cui la Cittadella, varie Basiliche, la grande Via Cartagine-Theveste, l’arco di trionfo, il Campidoglio e il Foro.
Proseguimento per Kasserine, antica Cillium, situata nell’alta steppa tunisina, anticamente importante per il suo sviluppo agricolo. Del suo passato Kasserine conserva alcuni monumenti romani: il Mausoleo dei Flavi, un secondo mausoleo, un arco di trionfo, alcuni resti di un teatro.
Dopo le visite, partenza per Sbeitla, antica Sufetula, fondata alla fine del I secolo d.C. Importanti sono le vestigia che si estendono su una vasta aera: il Foro, il Capitolium, le grandi terme, le piccole terme, Il teatro, diverse basiliche cristiane, l’arco di Diocleziano.
Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.


5° giorno
SBEITLA – MAKTAR – KAIROUAN
La mattina partenza per Maktar, antica Mactaris, situata a 900 metri d’altitudine al centro di fertili valli. Inizialmente fu una città Numida, fondata  all’inizio del I sec. a.C., da coloni di origine punica o libico-punica, Durante un secolo e mezzo, Mactar restò fedele alla sua cultura libico-punica fino alla romanizzazione  nel II secolo d.C. Nel periodo cristiano sono state erette 4 o 5 basiliche riutilizzando in parte le precedenti costruzioni, mentre i Bizantini hanno fortificato diversi punti. L’abbandono definitivo risale probabilmente al XI sec. durante l’invasione Hilaliana. Oggi tra le sue rovine troviamo l’Arco di Trionfo di Bab El Aïn, il   Foro, due grandi terme, il tempio di Liber Pater, la Schola des Juvenes, la necropoli, il museo, diverse basiliche, ecc…
Al termine della visita partenza per Kairouan, sistemazione e pernottamento in hotel.


6° giorno
KAIROUAN – EL JEM – SOUSSE
La mattina visita alla città santa di Kairouan, fondata nel 671 da Okba Ibn Nafaâ. Nel IX secolo con gli Aglabiti, divenne una fiorente capitale ricca di monumenti.
Visita alla Medina racchiusa fra imponenti mura con i suoi coloratissimi souk; alla Grande Moschea, ai bacini degli Aglabiti ed al Mausoleo di Sidi Sahab o moschea del barbiere.
Partenza per El Jem, antica Thysdrus, famosa per il suo grande anfiteatro romano.
Visita all’interessante museo che conserva dei magnifici pavimenti di mosaico provenienti dalla regione, oltre ad essere l’edificio stesso, la ricostruzione di una villa romana scoperta sul sito dell’antica Thysdrus.
Proseguimento per Sousse, e passeggiata a Port el Kantaoui, porto-giardino del Mediterraneo.
Sistemazione in hotel e pernottamento.


7° giorno
SOUSSE – THUBURBO MAJUS – ZAGHOUAN – OUDNA – TUNISI
La mattina partenza per Thuburbo Majus, terzo grande sito archeologico della regione di Tunisi. Tra II e prima metà del III secolo la città si arricchisce di monumenti e di lussuose ville decorate di mosaici. Nel IV secolo vi si installa definitivamente il cristianesimo diviso fra donatisti e cattolici. La città fu distrutta durante il periodo dei vandali.
Visita ai molteplici e interessanti monumenti: Capitolium, Foro, templi della Pace, di Mercurio e di Saturno, palestra dei Petroni, templi di Baalat e di Caelestis, Basilica, ecc…
Proseguimento per Zaghouan, visita al Ninfeo o Tempio delle acque edificato all’epoca di Adriano.
Partenza per Oudna, antica Uthina, probabilmente d’origine berbera, colonia Giuliana, fondata da Ottavio-Augusto, con dei veterani della XIII legione. Città prospera come testimoniano  il suo Anfiteatro, il Foro, il Campidoglio, le Terme e l’anfiteatro. Uthina fu devastata durante la rivolta che portò Gordien I al potere nel 238. Le ricche abitazioni della città rendono l’idea dei mezzi che i loro proprietari disponevano.
Partenza per Tunisi accompagnati dai resti dell’acquedotto romano che da Zaghouan portava l’acqua a Cartagine.
Sistemazione in hotel e pernottamento.


8° giorno
MUSEO DEL BARDO – CARTAGINE – SIDI BOU SAID
Mattinata dedicata alla visita del famoso Museo del Bardo, noto per la bellissima collezione dei mosaici romani, una fra le più importanti del mondo.
Visita alla Medina con i tipici souk. Visita ai resti di Cartagine: le rovine puniche della collina della Byrsa, il Thophet, le terme di Antonino ecc. Infine passeggiata fra le stradine dell’incantevole villaggio di architettura arabo-moresca di Sidi Bou Said con possibilità di gustare un the alla menta in uno dei tipici caffè.
Pernottamento in hotel.


9° giorno
TUNISI – ROMA
Prima colazione in hotel, trasferimento in aeroporto in tempo utile per l’imbarco sul volo di rientro a Roma.


N.B. Per motivi di ordine operativo ed organizzativo, le visite e le escursioni possono subire modifiche nell’ordine di effettuazione, ma non nel contenuto – salvo decisioni del governo locale circa chiusure di siti archeologici, al momento non prevedibili.


Quote individuali di partecipazione da Roma in camera doppia: € 1.690

  • Supplemento singola: € 200
  • Partenza da altri aeroporti: su richiesta
  • Spese apertura pratica: € 40
  • Tasse aeroportuali (soggette a riconferma): € 60
  • Mance (da consegnare all’accompagnatore in loco): € 40

La quota comprende:

  • voli di linea in classe economica da Roma A/R
  • sistemazione in alberghi categoria 3 e 4 stelle, in camere doppie con servizi privati
  • tutti i pasti a partire dalla cena del primo giorno alla prima colazione del giorno di partenza
  • trasferimenti e trasporti in pullman privato
  • guida locale parlante italiano per tutto il tour
  • visite ed escursioni come da programma
  • entrate ai siti archeologici citati nel programma
  • presenza di un archeologo italiano per tutto il tour
  • 1 bottiglietta d’acqua sul pullman
  • assicurazione medico-bagaglio-annullamento.

La quota non comprende:
tasse aeroportuali, bevande, extra personali negli alberghi e nei ristoranti, mance (da consegnare all’archeologa), tutto quanto non specificato alla voce “la quota comprende”.

Documento per l’espatrio: passaporto con validità residua di almeno 3 mesi.

Partecipanti: minimo 15 persone

SCOPRI TUTTI I VIAGGI AV


Informazioni e prenotazioni
Agenzia Viaggi Rallo
Piazza Ferretto 4 
- Mestre (Ve)
041.980860
agenziaralloweb@agenziarallo.it
www.agenziarallo.it

Scheda tecnica e condizioni assicurative riportate sul sito www.agenziarallo.it