Etruschi al Sud Un popolo nella Campania multietnica

Archeologia Viva n. 204 – novembre/dicembre 2020
pp. 46-59

di Valentino Nizzo  Paolo Giulierini

Per diversi secoli furono i reali protagonisti dell’Italia preromana affermando la propria forza economica e culturale ben oltre il Tevere e l’Arno verso traffici lucrosi e terre fertili: al nord nella Pianura Padana e al sud nella Pianura Campana

Una mostra in corso al Museo archeologico nazionale di Napoli fa il punto proprio sulla presenza etrusca nel Meridione rivelandoci una straordinaria capacità di penetrazione territoriale e di gestione delle

«Questa Pianura [Padana] era anticamente abitata dagli Etruschi, che occupavano pure i così detti Campi Flegrei, intorno a Capua e a Nola. Accessibili e noti a molti, anch’essi hanno acquistato grande fama per la loro fertilità: perciò chi vuol conoscere la storia della potenza degli Etruschi non deve riferirsi al territorio che essi possiedono al presente, ma alle pianure sopra ricordate e alle rendite che se ne ricavano» (Polibio, Storie 2, 17, 1-2). Continua a leggere sulla rivista